Associazione Volontariato e Solidarietà ONLUS - A.V.S. Molfetta

  • Rappresentante:
  • Sede Legale: - Molfetta (BA)
  • Sede Operativa: Via Roma 162 - Molfetta (BA)
  • Telefono: 348.19.65.278
  • Email: avs.molfetta@libero.it
  • Fondata nel: 2010
  • Attività inerenti: Servizi di assistenza sociale, Servizi di assistenza nelle emergenze, Erogazione di contributi filantropici, promozione del volontariato e attività di raccolta fondi
  • Tipologia dell'ente: Organizzazione di volontariato
  • Ambito: Nazionale

L’A.V.S. nasce nel marzo del 2010 dalla volontà di alcuni amici con la passione del volontariato. Avendo per anni prestato la loro opera di volontariato presso altre associazioni operanti a livello locale e regionale, scelgono di fondare una nuova realtà territoriale, con finalità ed obbiettivi diversi dalle tante associazioni già operanti sul territorio cittadino. Dopo la costituzione, l’A.V.S. inizia a diffondere le proprie finalità di solidarietà sociale e di aiuto del prossimo, grazie ad un gruppo giovanile molto affiatato. I volontari nei primi mesi di adesione all’associazione iniziano a specializzarsi nel campo della disabilità minorile e della protezione civile. Già nei primi mesi di vita l’associazione A.V.S. inizia a partecipare a manifestazioni pubbliche per diffondere i propri principi di solidarietà e di aiuto verso il prossimo. Inizia il servizio gratuito di trasporto persone disabili in appoggio ad uno dei centri per disabili della città di Molfetta. A giugno l’associazione inizia a collaborare con l’associazione barese In.Con.Tra., che si occupa di assistenza ai senza fissa dimora. Periodicamente i volontari A.V.S. si recano nella città di Bari per affiancare nella distribuzione pasti serale, che avviene quotidianamente, i volontari baresi. Ad ottobre dello stesso anno intraprende all’interno di una delle scuole elementari della città, un progetto di integrazione tra bambini disabili o con bisogni speciali, e bambini normodotati dal nome “Stessi Giochi, stessi Sorrisi”, con l’intento di migliorare l’integrazione dei bambini disabili nel gruppo classe, migliorando attraverso laboratori di manipolazione, giochi e attività ludiche le loro capacità espressive, comportamentali e relazionali. Il progetto attivo ancora oggi sta riscuotendo successo ma soprattutto i risultati desiderati, con progressi riscontrabili nell’attenta analisi di monitoraggio della psicologa volontaria dell’associazione. A novembre il consiglio direttivo dell’A.V.S. decide di partecipare attivamente al progetto “Un piccolo dono, un grande Cuore”, promosso dalla nostra associazione di volontariato insieme ad altre due associazioni cittadine operanti sul territorio. Un progetto a favore dei bambini del reparto di onco-ematologia pediatrica del Policlinico di Bari, che riscuote in città enorme successo, grazie anche alla vicinanza della cittadinanza molfettese particolarmente generosa con chi soffre. Nel periodo natalizio, oltre al progetto “Un piccolo dono, un grande Cuore”, i volontari avviano altre attività, due le più importanti. La prima è l’organizzazione della grande tombolata per anziani nel centro “don Ambrogio Grittani” e “Joice Lussu”, la seconda è il concerto di Natale, organizzato in collaborazione con il coro “Teatrarte”, all’interno del salone della casa di riposo per anziani “don Ambrogio Grittani”. Un momento di svago per gli anziani della casa, che nei periodi di festività, in particolar modo quello natalizio sentono acuito il senso di solitudine e lontananza dai propri cari. Durante tutti questi mesi i volontari si impegnano nella loro formazione e specializzazione, per essere sempre al passo con le nuove tecniche operative nei vari settori di intervento. Nel febbraio 2011, l’associazione, decide di diventare referente per la città di Molfetta del "Rare Desease Day", la Giornata per le Malattie Rare celebrata in tutt’Europa. Il 27 febbraio 2011, i volontari allestono, come nelle più grandi piazze italiane, uno stand informativo per sensibilizzare la cittadinanza su un argomento poco discusso, ma che affligge decine di migliaia di pazienti ogni giorno. Nel marzo del 2011, l’associazione compie il suo primo anniversario di fondazione… il resto dei fatti è storia dei giorni nostri…